Articoli archiviati come: Nostalgia

Kurt Hamrin ci racconta un calcio che non c’è più

Lascia un commmento
Italia / Maglie / Nostalgia / Personaggi

Abbiamo avuto l'onore di parlare Kurt Hamrin – insieme ad Antognoni e Batistuta una delle colonne della storia della Fiorentina – che ci ha raccontato un calcio lontano dal business attuale, un calcio più genuino e semplice. Quello che la maglia si lavava e doveva bastare per tutta la stagione. Quello che si vestiva la muta di lana in inverno e la muta in cotone a primavera.

Il sole è tramontato sul Giappone

Lascia un commmento
Estetica / Futura / Maglie / Nostalgia / Resto del mondo

Negli ultimi anni Adidas Japan aveva lavorato egregiamente, differenziandosi dalle altre produzioni del brand tedesco e proponendo maglie sempre originali, ricercate e soprattutto molto molto belle. Ma con la presentazione della nuova maglia del Giappone per il 2020 il sole è decisamente tramontato sul paese che il sole lo avrebbe di natura levante.

Paese che vai, portiere che trovi

Lascia un commmento
Europa / Italia / Maglie / Nostalgia / Resto del mondo

Il portiere è un ruolo particolare. Durante i primi anni del football non era neanche contemplato. Agli albori si giocava il dribbling game, ovvero tutti rincorrevano il pallone, chi se lo accaparrava puntava dritto gli avversari cercando di saltarli per arrivare al tiro, mentre gli altri si raggruppavano nei paraggi per intervenire in caso di contrasti persi. Solo a partire dal 1871 il goalkeeper ottiene il suo status ufficiale e viene accettato universalmente, ma ancora non si distingue dai compagni, se non per l'uso delle mani.

L’Italia più bella di sempre

Lascia un commmento
Italia / Loghi / Maglie / Nostalgia / Squadre

Quel’è la maglia dell'Italia più bella di sempre? Qualcuno dirà Messico 70, qualcuno Spagna 82, ma qui è la nostalgia a suggerire, e comunque noi siamo nati solamente un’anno prima della vittoria del terzo mondiale, quindi non ci caschiamo. Qualcun’altro dirà che è Germania 2006 ma il fatto di aver fatto rodere sia i tedeschi che i francesi non è sufficiente a giustificare l’oro e il blu notte presenti.