InterMiami CF e Adidas: style first. Always.

Lascia un commento
Estetica / Maglie / Resto del mondo / Zone

La MLS ha annunciato la data di inizio della Regular Season, fissando il fischio di inizio del prossimo campionato a Sabato 17 Aprile. Nelle prossime settimane assisteremo alla composizione dei calendari che vedranno impegnate le 30 squadre iscritte, ma intanto cominciano a filtrare le indiscrezioni sulle nuove divise dei vari Club.

Come sapete noi abbiamo sempre un occhio di riguardo per l’InterMiami CF (chissà perchè poi…) e non potevamo non darvi conto della futura maglia away della squadra di David Beckham di cui sono filtrate le prime immagini.

Confermati lo sponsor tecnico (), la combinazione cromatica (dominante nera con finiture ed inserti in rosa) ed il taglio molto basico del modello, ovvero un girocollo senza tanti fronzoli come quello utilizzato per la home 2020. Cambia il testo sul retro del colletto, dove compare un inedito “Freedom to dream”, ma il tocco di (grande) stile lo dà la goffratura delle palme estesa a tutto il fronte della maglia. Per noi è stato amore a prima vista.

A conferma del fatto che sono i dettagli (quelli giusti, pensati con criterio…) a fare la differenza, vi basta confrontare questa away con la home della scorsa stagione andandovi a rivedere questo articolo: a sostanziale parità di template, l’impatto finale è radicalmente diverso. Fra l’altro quella delle palme è una soluzione estetica per certi versi anticipata da uno dei concept che vi proponemmo all’epoca, e che ovviamente ritrovate nelle gallerie di quel pezzo.

Magari l’idea non sarà originalissima, ma è importante anche come viene declinata. A tal proposito vi offriamo la pietra di paragone della maglia da riscaldamento del per la UCL: in pratica la trasposizione in abbigliamento sportivo delle tappezzerie del soggiorno della villa di Los Angeles di Victoria Paris.

Le personalizzazioni della MLS, se manterranno inalterate la grafica, ben si sposeranno con il taglio moderno di questa casacca, la cui naturale bellezza potrebbe essere scalfita solo dall’inserimento degli sponsor.

Cosa ve ne pare? Della maglia dell’InterMiami CF ovviamente.

PS: se volete aprire un simposio sull’influenza nella cultura di massa della figura di Victoria Paris, oppure sulle conquiste dell’umanità raggiunte grazie alla diffusione su larga scala delle tappezzerie a tema tropicale, sentitevi liberi. Fate pure come foste a casa vostra.

Autore

Tutto ha inizio alla vigilia di Italia '90, quando alle elementari non mette insieme abbastanza punti da prendere la maglia della nazionale. Ci resta malissimo e da lì inizia a disegnare divise per conto proprio fino a che, svariati anni dopo, si ritrova a progettare le maglie indossate in Serie A e B dalla principale squadra della sua zona. Quando una sua creazione viene consegnata al Papa, finalmente volta pagina. Oltre sè medesimo ammira molto Federico Maria Sardelli, Patrick Nagel, Ettore Borzacchini, Sergio Caputo, Marcello Veneziani e i Duran Duran. Non necessariamente in quest'ordine. Conduce vita ritirata e pratica scrupolosamente l'ira e l'accidia come virtù morali. Comincia ad avere una certa età e sarebbe l'ora mettesse giudizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *